Destination Wedding con Anna Ambrosi e Profoto

18 novembre, 2018

Scritto da: Elisa Zini

Diversificare la propria offerta, farsi riconoscere, sfruttare i cambiamenti per emergere, questo è quello che serve per riuscire a non essere solo un nome fra tanti. Oggi vi vogliamo presentare una fotografa che è riuscita in poco tempo a ritagliarsi la propria strada nel mondo della wedding e luxury photography: Anna Ambrosi.

In questo momento in cui il mondo della fotografia è sempre più affollato si rivela più che mai necessario trovare la propria strada attraverso un servizio personalizzato e di alto livello. Nel mondo dei matrimoni questa considerazione è valida in più ambiti, i fotografi infatti devono fronteggiare un settore in ripresa, ma in cambiamento.

Ultimamente capita che diversi sposi facciano scelte più ricercate e preferiscano scostarsi dai matrimoni più tradizionali, molti ad esempio si lasciano ammaliare dall'idea di sposarsi in posti esotici, con sabbia bianca, l'odore della salsedine e pochi invitati. Ci sono poi sposi stranieri che, dopo essersi innamorati dell’Italia in un precedente viaggio, decidono che sarà lo sfondo per il loro giorno più bello. Questo fenomeno prende il nome di destination wedding e negli ultimi anni sta interessando moltissimo sia gli operatori turistici, sia i professionisti del settore wedding.
Solitamente gli sposi del destination wedding hanno a disposizione budget piuttosto elevati e questo fa si che possano permettersi i migliori servizi wedding tra cui anche i migliori fotografi. Proprio per questo alcuni di essi hanno deciso di rivolgersi a questo settore e orientarsi più verso il mercato del lusso. 
Una fotografa italiana, ma residente a Londra, ha deciso di specializzarsi in questa nuova fascia di mercato: è Anna Ambrosi.

 


Anna Ambrosi

 

Anna è una fotografa che ha da sempre avuto la passione per la fotografia, ma che non ha scelto fin da subito come professione. All'inizio infatti lavorava come consulente aziendale nel settore marketing, solo successivamente si è avvicinata in modo indiretto al mondo della fotografia diventando sviluppatrice di business proprio in un'agenzia fotografica nella quale ha avuto l'opportunità di imparare da grandi fotografi e soprattutto comprendere il mercato fotografico a un livello più profondo. Proprio questa esperienza ha convinto Anna a trasformare la sua passione nella sua professione, trasferirsi a Londra e aprire la propria impresa col nome di "Bianco Photography".
In pochi anni la professionalità di Anna è cresciuta molto. E’ riuscita a trovare il suo spazio nel mondo della fotografia dedicandosi quasi esclusivamente alla destination/luxury photography così da essere una delle prime donne in Europa in questo settore e aprendo il proprio studio con tutte le difficoltà che si presentano nel tentativo di conciliare la vita da mamma a quella lavorativa. Per mantenere sempre un servizio di alto livello Anna ha imparato che le sue immagini devono essere sempre impeccabili, possibilmente già nel momento dello scatto senza dover così perdere tempo nella post produzione. Per questo motivo tutta la sua attrezzatura deve essere affidabile e performante. 

Lavorando on location e viaggiando molto, per quanto riguarda le luci, ha scelto di affidarsi alle soluzioni OCF - Off camera Flash - di Profoto come il B1X, senza cavi, fili e con la portatilità degli accessori per modellare la luce, per cui impostare i setup direttamente sulla location è sempre semplice e veloce. 

 


Foto di Anna Ambrosi


Quando le chiediamo perchè ha scelto proprio Profoto risponde così:

"Ho scelto il Profoto B1X perché posso usarlo ovunque essendo wireless, perché è potente abbastanza da servire un gruppo anche ampio e perché penso che se voglio offrire il meglio ai miei clienti devo essere supportata dal meglio che il mercato ha da offrire. E Profoto è il meglio, punto. Se lavori nel lusso penso che questo sia un impegno che un professionista dovrebbe prendersi, in termini di attrezzatura… per offrire il meglio devi avere il meglio." 

L'utilizzo del flash nelle sue immagini è sempre discreto, ma soprattutto estremamente naturale: la luce viene modellata grazie a un softbox piuttosto ampio con un diffusore così da risultare molto morbida e sembra quasi provenire da una finestra senza creare ombre troppo dure e spigolose. L'utilizzo del softbox grande è perfetto per le foto di gruppo proprio per la diffusione della luce con caduta graduale e appena percettibile. 

 


Foto di Anna Ambrosi


Un altro aspetto che ha conquistato Anna è la possibilità di avere pieno controllo sulla luce grazie a Profoto. La fotografa quando scatta in interni preferisce schermare completamente qualsiasi fonte di luce naturale per creare così la sua illuminazione personale con il flash. 

Le foto che vedete in quest'articolo sono state scattate esclusivamente con un B1X e un softbox grande come l’Octa senza compensare con la luce proveniente da porte o finestre. 
Lavorando quasi al buio è fondamentale anche utilizzare la luce pilota Led da 24Ws del B1X per capire quale effetto finale si otterrà e mettere così in posa i soggetti. 


Foto di Anna Ambrosi

 

A distanza di alcuni anni dall'inizio della sua professione come fotografa, Anna è in grado di offrire un servizio di destination e luxury photography di alto livello in tutto il mondo.
L'azienda e il suo nome sono cresciuti esponenzialmente grazie alla grande professionalità e la preparazione anche in ambito di marketing fotografico, tanto che Anna viene invitata a diverse convention per parlare del suo lavoro e degli ottimi risultati che ha conseguito davanti a moltissimi colleghi. Nei mesi scorsi è stata invitata in Italia per partecipare come speaker a Orvieto Fotografia, Click to Click a Vicenza, recentemente a NIne Dots e  l'anno scorso è stata presente anche al Way Up North a Roma.  

Fra pochi giorni Anna sarà presente anche alla tappa di Pesaro del Nwac (Nikon Wedding Adavnaced Campus) che si terrà dal 20 al 24 Novembre 2018: tre giorni di masterclass full immersion per parlare di ritratto creativo in ambito wedding photography assieme ad altri importanti nomi del settore. 
Durante questi quattro giorni, esattamente il 21 ci sarà una giornata dedicata interamente a Profoto con la presenza del nostro trainer italiano, Max De Martino che terrà un corso sulla luce, ma soprattutto con un ospite d'eccezione come il fotoreporter e Illuminato di Profoto Italia, Massimo Sestini che parlerà del suo lavoro e di come utilizza Profoto in modi piuttosto "avventurosi".

 

 

Formazione, incontri, scambi di idee e di conoscenza, sperimentare con la luce e la fotografia, tutto questo è fondamentale per trovare nuove ispirazioni e intraprendere nuove strade per crescere professionalmente. Sul sito di Profoto trovate molti video, articoli sul blog e l'Accademy volti ad accrescere la conoscenza della luce e dei nostri prodotti. 

Qualora vi siate persi la tappa del Nwac, Anna è disponibile anche a incontri one to one su Skype per parlare non solo di fotografia, ma anche di marketing, PR, ispirazioni, piani di business e quant'altro. Trovate le info e altre bellissime immagini di Anna Ambrosi, che vi invitiamo a vedere, sul suo sito: www.biancophotography.com  

Scritto da: Elisa Zini