La prova del fuoco: Brian Smith firma gli scatti di un mangiafuoco al tramonto

04 luglio, 2017

Scritto da: Seth Chandler

Leggi questa e molte altre storie Accedi al tuo account oppure creane gratuitamente uno nuovo

Se scegli di non creare un account, non potrai accedere agli articoli esclusivi.

Quando il fotografo vincitore del premio Pulitzer Brian Smith usa una nuova attrezzatura, vuole sempre metterla alla prova sul campo. Brian di recente ha provato il nuovo Air Remote TTL-S di Profoto, compatibile con fotocamere Sony, immortalando un mangiafuoco appena prima del magico momento del tramonto.

“Quando provo un’attrezzatura nuova voglio testarne i limiti aggiungendo alcune variabili che non posso controllare, come il fuoco”, ha spiegato Brian, vincitore del premio Pulitzer con le sue fotografie delle Olimpiadi, un universo in cui le frazioni di secondo fanno la differenza.

“Spesso tutto procede senza intoppi in studio, ma poi esci per scattare sul posto e iniziano i problemi”, ha aggiunto. “La fotografia è semplice quando tutti i fattori si combinano al meglio. Il difficile è creare quell’alchimia perfetta quando la situazione sembra disastrosa”.

Per dare vita alle sue immagini, Brian ha usato tre Flash off-camera Profoto B1, una luce dotata di Beauty Dish Bianco OCF posta di fronte e leggermente in alto rispetto al soggetto, altri due B1 con riflettori Profoto Zoom e CTO gel alle sue spalle. Il mangiafuoco Cirque Bishop e Brian hanno iniziato facendo delle prove per trovare l’inquadratura giusta e sviluppare alcune idee diverse.

“Ottenere una luce che risponda al 95% alla tua idea iniziale è un discorso, il difficile è il 5% che manca,” ha spiegato. “Le luci sullo sfondo creano una cornice. Evidenziano i dettagli ma mantengono quella sensazione che cercavi. Non sovraccaricano la scNon sovraccaricano la scena ma la mostrano come viene percepita dagli occhi, in un modo che neanche la macchina fotografica riuscirebbe a immortalare”.ena ma la mostrano come viene percepita dagli occhi, un modo che neanche la macchina fotografica riuscirebbe a immortalare”.

Alla larga dal fuoco

Durante lo shooting, Air Remote TTL-S non si è solo dimostrato utilissimo, ma ha dato un contributo in modo fondamentale. “La possibilità di modificare l’output di luce delle torce flash tramite l’Air Remote, senza dover letteralmente camminare vicino al fuoco, ha aiutato moltissimo”.

Brian ha scattato anche un primo piano ravvicinato di Cirque mentre indossava un cappuccio utilizzando la misurazione TTL e la sincronizzazione HSS. “Di solito non usavo le funzioni TTL e HSS di Profoto, ma qui le ho provate entrambe”, ha spiegato Brian. “La sincronizzazione ad alta velocità è perfetta se vuoi uno sfondo saturo e denso, ma con una profondità di campo ridotta”.

Cosa ne pensa Brian dell’Air Remote TTL-S dopo aver scattato in manuale per circa 30 anni?

“Questa tecnologia senza dubbio mi ha conquistato. Apprezzo soprattutto il fatto che una volta trovata l’esposizione TTL giusta, puoi passare alla modalità manuale mantenendo invariato l’output del flash.

“L’Air Remote TTL-S non genera alcun ritardo e la velocità di sincronizzazione è sempre ottimale. Potrei scattare con una sincronizzazione originale di 1/250 senza problemi. L’attrezzatura Profoto è stata all’altezza della situazione. Nessun problema di sincronizzazione e il flash si è attivato alla perfezione a 1/6400”.

Scritto da: Seth Chandler

Prodotti utilizzati nella storia

OCF Beauty Dish White

Un Beauty Dish portatile per flash off-camera

OCF Zoom Reflector

Aggiunge potenza alle nostre luci flat front

OCF Color Gel Starter Kit

Un kit con un Grid and Gel Holder e 10 gel diffusi