Ritratti

Chan Kit racconta una storia d’amore a Hong Kong con il Profoto B2 e l’OCF Beauty Dish

29 marzo, 2018

Scritto da: Seth Chandler

Chan Kit è un fotografo autodidatta con una reputazione in crescita nella sua Hong Kong, soprattutto per la capacità di catturare momenti spontanei possibilmente con la luce naturale oppure aggiungendo flash quando è necessario, ma ottenendo comunque un risultato molto naturale.

L’abbiamo incontrato dopo una giornata di shooting in cui aveva raccolto la sfida di Profoto di ricreare una luce naturale in quattro momenti della giornata con l’Air Remote TTL-F per fotocamere Fujifilm. Gli abbiamo chiesto di parlarci di questo shooting. “Quando Profoto mi ha proposto lo shooting, il mio primo pensiero è stato l’orgoglio di rappresentare Hong Kong”, spiega Kit. “Mi hanno spiegato che avrei potuto seguire il mio stile, scegliere la location ed essere semplicemente me stesso: ero davvero entusiasta di avere questa libertà”.

La luce del mattino - l’equilibrio delle ombre

Per il primo scatto, al mattino presto, Kit ha scelto una location in un campo non lontano dal luogo in cui vive, in prossimità dei Nuovi Territori di Hong Kong. “Ero alla ricerca di uno sfondo semplice, piacevole e senza fronzoli”.

Con il sole luminoso del mattino che penetrava nell’inquadratura da un lato, uno scatto di prova ha mostrato che senza un’illuminazione aggiuntiva, i volti dei modelli sarebbero stati completamente in ombra. Quindi, Kit aveva bisogno di equilibrare le ombre sui volti dei modelli, mantenendone l’aspetto naturale.

Scattando in TTL con il nuovo Profoto Air Remote TTL-F per fotocamere Fujifilm, Kit ha posizionato il Profoto B2 e il Profoto OCF Beauty Dish a sinistra dei modelli. Il Beauty Dish ha ammorbidito la luce e ha consentito di ottenere una luce naturale.

“Non volevo si capisse che stavo usando una luce da studio, in modo che chiunque osservava l’immagine si chiedesse se la luce era naturale o no”, spiega.

Kit aggiunge che l’utilizzo del TTL ha reso più semplice acquisire l’immagine che desiderava. “Ho semplicemente puntato la fotocamera nella direzione giusta. Il risultato ottenuto è una luce naturale e morbida con il Beauty Dish”.

La luce solare di mezzogiorno - congelamento dell’azione con l’HSS

“Questo è il mio scatto preferito tra tutti e quattro”, afferma Kit, con il volto illuminato dall’entusiasmo. “Adoro l’atmosfera, l’emozione. Ed era anche la foto più difficile di tutte”.

Per ottenere lo scatto, Kit, il suo assistente e i suoi modelli hanno preparato il setup vicino Salisbury Road a Tsim Sha Tsui, proprio davanti allo storico hotel Peninsula. Quando è scattato il verde al semaforo pedonale, tutti e quattro hanno attraversato la strada tra la folla. Quindi, mentre i modelli avanzavano verso di lui e l’assistente teneva il passo mantenendo il B1X con il Beauty Dish, Kit si è spostato all’indietro e ha scattato circa 10 foto nei 30 secondi che aveva a disposizione.

Kit ha posizionato la luce sullo stesso lato da cui il sole illuminava la scena, per ottenere una luce più naturale possibile. “L’output ottenuto con il B1X era molto stabile e bilanciava le ombre”, afferma Kit. “Inoltre, con il Beauty Dish la luce sui modelli sembra molto naturale”.

Dopo aver controllato i risultati per capire se fossero necessari dei miglioramenti, tutti e quattro hanno ripetuto la procedura non appena la luce cambiava. “In tutto servivano circa 40 minuti”, spiega Kit. “E abbiamo ripetuto la procedura circa 15 volte”.

“È sufficiente impostare la luce e scattare”

Qui, la facilità d’uso dello strumento offriva un enorme vantaggio. Mentre tutti si muovevano, Kit scattava con l’HSS e il TTL, con l’output del B1X controllato dall’Air remote TTL-F. “Il mio assistente non aveva bisogno di impostare nulla, doveva solo mantenere la luce all’angolazione corretta perché stavo utilizzando il TTL”, osserva Kit.

La semplicità di scatto con l’Air Remote TTL-F ha incoraggiato ulteriormente la creatività di Kit. “Non dovevo pensare a lungo”, spiega. “Dovevo impostare la luce nella direzione giusta e pensare solo ai volti dei modelli, alle azioni e alle emozioni... è sufficiente impostare la luce e scattare. Quindi, questo scatto si è rivelato il più complesso ma nel contempo il più semplice”.

Con il sole direttamente a picco, l’assistente sulla destra e il Beauty Dish che ammorbidiva la luce, la giovane coppia appare in un atteggiamento spontaneo, rilassato e non in posa, come se stessero davvero facendo una passeggiata in una giornata di sole.

“Utilizzando l’HSS sono riuscito a “cristallizzare” la coppia e congelare il momento”, aggiunge. “Non sono in posa, infatti si nota che camminano in fretta”.

Golden Hour - è necessario pensare velocemente

Durante gli scatti al tramonto, il sole stava calando molto rapidamente e Kit doveva agire subito con l’output di luce corretto fin dall’inizio. “È inverno e il tramonto dura meno di un’ora”, afferma. “Quindi dovevamo pensare velocemente a ciò che volevamo ottenere”.

Con una scena illuminata da una luce molto brillante alle spalle della coppia, i volti sarebbero stati molto in ombra senza un’illuminazione da studio. Pertanto, Kit ha posizionato il Profoto B1X e l’OCF Beauty Dish in modo che la luce provenisse dall’alto per creare sui modelli una luce morbida e naturale.

Qui, l’idea di Kit era creare un’immagine come un poster in movimento. “Ho optato per una posa romantica, con lui che le sfiorava la guancia e lei con le mani poggiate sulle spalle di lui”, spiega. “Si possono notare i capelli della modella scossi dalla brezza: desideravo qualcosa di più di due persone e delle luci”.

Qui, ha utilizzato l’HSS e 1/4000 al secondo per scurire lo sfondo e ha aperto lo shutter a F2.2 per sfocarlo. “Desideravo che l’illuminazione si concentrasse sui modelli”, spiega, facendo notare l’ombra che definisce la mascella della ragazza e la parte posteriore del braccio del ragazzo.

Blue hour - il romanticismo nel cuore della città

Per l’ultimo scatto, ha trasformato una distopia industriale in un romantico paesaggio immaginario grazie all’efficacia del light shaping. Dopo essere saliti all’ultimo piano di un edificio, arrivando fino all’ultimo gradino della scala, Kit e il suo team si sono ritrovati su un tetto sporco con la vernice scrostata nel cuore delle trafficate vie dello shopping di Mong Kok. Di fronte alla barricata di grattacieli, Kit ha deciso di creare un altro set romantico in movimento.

“Per fortuna avevo portato con me il treppiede per scattare foto”, afferma. “Sono riuscito a utilizzare una velocità di esposizione lenta per rendere lo sfondo più luminoso. La cosa più difficile era, per i modelli, restare immobili mentre scattavo”, spiega. “La luce li illuminava dall’alto, come se l’illuminazione provenisse dalla strada, con una potenza davvero molto bassa impostata a due o tre. Il Beauty Dish l’ha resa davvero morbida.

“Non ho potuto utilizzare un output elevato, altrimenti gli edifici sullo sfondo sarebbero risultati troppo scuri. Inoltre, non ho utilizzato ISO alti perché desideravo mantenere la qualità dello sfondo senza troppi elementi di disturbo”.

Più tempo per la creatività

Durante l’intera giornata, in quattro location diverse, con quattro tipi di luce, Kit è riuscito a concentrarsi per liberare la sua creatività e non perdere tempo per il setup. Tutto questo grazie all’Air Remote TTL-F. Abbinato all’OCF Beauty Dish, è riuscito a creare una meravigliosa luce naturale, indipendentemente dal fatto che si trovasse nel traffico o dovesse correre contro il tempo durante il tramonto.

“La cosa migliore per me è aver risparmiato molto tempo durante gli scatti grazie all’Air Remote”, afferma. “Dovevo solo decidere la direzione della luce senza pensare all’output o alla potenza della luce. Pertanto, avevo più tempo da dedicare ai modelli, alla location e alle emozioni. Davanti all’hotel Peninsula, non avevamo il tempo di testare la luce. Dovevamo solo camminare e scattare”.

Anche l’OCF Beauty Dish si è rivelato un supporto importante. “Ho viaggiato in molti luoghi, ho usato spesso i reflector ma l’OCF Beauty Dish era semplice da utilizzare e mi ha fornito una luce morbida ogni volta che ne avevo bisogno”, spiega. “Non è neanche pesante, quindi è semplice portarlo con sé. Ed è molto resistente”.

Complessivamente, Kit si ritiene un fotografo che non ama molto pensare all’attrezzatura. “Mi serve solo come supporto”, afferma. “Proprio come quando si scrive: non sta tutto nella penna. È la mente il fulcro di tutto”.

Scritto da: Seth Chandler

Prodotti utilizzati nella storia

Air Remote TTL

Campagna

Profoto B2

Campagna

Profoto B1X

OCF Beauty Dish White