La Ville Lumière offre lo sfondo perfetto per i ritratti matrimoniali di Hannah L.

La Ville Lumière offre lo sfondo perfetto per i ritratti matrimoniali di Hannah L.

17 dicembre, 2018

Scritto da: Steven Hanratty

Uno scatto romantico nella città più romantica del mondo ha permesso a Hannah L di creare immagini dall’aspetto patinato che sembrano “appena uscite da una rivista”.

A circa un’ora di auto da Francoforte incontriamo la fotografa di matrimoni Hannah L. Dopo aver studiato giornalismo, Hannah ha fatto un tirocinio per un fotografo di moda dove ha scoperto il mondo dei flash. È rimasta subito molto colpita dal modo in cui il fotografo utilizzava i flash per modellare la luce nelle immagini di moda che realizzava.

Luce orientata sui protagonisti

Quei primi approcci durante il tirocinio avrebbero influenzato lo stile di Hannah come fotografa di matrimoni. “Per me, la luce è un modo per mettere in primo piano le emozioni dei miei clienti. Mi piace pensare che la luce sia “orientata sui protagonisti” dello scatto”.

Quando Profoto ha chiesto ad Hannah di provare il B10, ha pensato subito a Parigi. “Sono innamorata di quella città da quando l’ho visitata la prima volta qualche anno fa. Incarna perfettamente l’amore, il romanticismo e la luce, perciò mi sembrava la location perfetta per scattare foto alla mia coppia di sposi”.

Hannah è rimasta impressionata da quanto fosse leggero il B10 per un flash così potente e quanto fosse semplice da utilizzare. “Per questo scatto, Profoto non mi ha fornito un manuale utente e avevo un po’ di dubbi sull’utilizzo del menu, ma tutto è stato talmente intuitivo e immediato che ho semplicemente iniziato a scattare: fantastico!”.

Una location famosa

Era naturale che la Torre Eiffel dovesse avere un ruolo chiave nelle immagini di Hannah che infatti ha scelto di immortalare la coppia mentre cammina verso la fotocamera, illuminata alle spalle dal sole appena sorto accanto al celebre monumento. Hannah ha impostato il B10 sull’High-speed sync a piena potenza e l’ha posizionato a destra della coppia con un half CTO gel. “Desideravo aggiungere contrasto ai loro volti, un po’ di forma e ombre”.

Hannah, scattando con un’ampia apertura e utilizzando una velocità di scatto piuttosto rapida, è rimasta impressionata dalle prestazioni del B10 in modalità High-speed sync. “Era davvero notevole e ha conferito all’immagine chiarezza e incisività”.

Gioco di luci e ombre

Il Pont de Bir-Hakeim è un ponte che attraversa il fiume Senna e collega il 15° e il 16° arrondissement della città. Proprio tra i porticati in ferro decorati che sostengono il viadotto, con lo sferragliare della metropolitana di Parigi sopra di loro, Hannah ha creato l’immagine successiva. Il luogo perfetto per giocare con luci e ombre e con la Torre Eiffel che sembra quasi osservare la coppia da lontano.

Qui, con un singolo B10 posizionato a sinistra della coppia, collocato su un cavalletto il più in alto possibile, Hannah ha scelto di utilizzare un OCF Grid con il B10 per concentrare la luce in maniera più precisa sul volto della sposa.

La posizione alta del B10 in combinazione con la griglia ha permesso a Hannah di compensare la potente retroilluminazione del sole e ottenere una qualità tridimensionale per la coppia. Inoltre, Hannah ha utilizzato un gel caldo su entrambi gli sposi per assicurarsi che risaltassero in contrasto con i toni freddi del cielo blu parigino.

Una moltitudine di luci e un flash assolutamente naturale

Hannah ha sempre adorato utilizzare il flash di sera per illuminare il suo soggetto, soprattutto se nell’ambiente c’è qualcosa di insolito o originale. Quindi, all’ombra della Torre Eiffel illuminata, ha avuto il piacere di scoprire una magnifica e caratteristica giostra piena di luci.

Ha chiesto alla coppia di posizionarsi davanti alla giostra con il lampione alle loro spalle. Poi appena al di fuori dall’inquadratura, a sinistra, li ha illuminati con un B10 dall’alto, posizionato quasi un metro al di sopra della testa del suo assistente, così da illuminare e dare forma ai loro corpi e volti.

“In questo caso avevo pensato di utilizzare un beauty dish ma alla fine ho cambiato idea perché la luce proveniente dal B10 è già molto naturale e non mi restava che aggiungere solo un quarter CTO Gel per assicurarmi che la luce che illuminava la coppia si abbinasse al calore dell’ambiente circostante”.

Un piccolo prodigio

Per l’immagine finale, Hannah ha pensato di proseguire con il tema della Torre Eiffel improvvisando una sorta di natura morta con l’anello nuziale.

Utilizzando il B10 con luce continua dal lato destro, Hannah ha usato ancora una volta la griglia per concentrare la luce, così ha dato forma all’anello e ha illuminato le paillette della giacca rendendola uno sfondo perfetto per lo scatto.

Chi avrebbe mai pensato che un banale souvenir per turisti sarebbe diventato un’immagine così iconica?

Hannah era molto soddisfatta delle immagini che ha scattato a Parigi e delle prestazioni del B10.

“Adoro i tempi di ricarica velocissimi, la potenza e la flessibilità, per non parlare del fatto che non perde uno scatto. E lo apprezzano anche i miei clienti perché sanno che possono ottenere la loro sessione di shooting al tramonto anche in giornate nuvolose o piovose. Più di tutto mi ha permesso di scattare in libertà tutte le immagini che desideravo. Non è magnifico?”.

 

 

Scritto da: Steven Hanratty

Prodotti utilizzati nella storia

OCF Grid Kit

Un kit di tre griglie portatili per i nostri flash off-camera

OCF Color Gel Starter Kit

Un kit con un Grid and Gel Holder e 10 gel diffusi
Novità

Core BackPack S

Un pratico zaino per i fotografi sempre in movimento

Air Remote TTL

Collega la luce AirTTL in modalità wireless con la tua fotocamera