Shun illumina una coppia di sposi con il Profoto A1 e lo splendido panorama di Stoccolma sullo sfondo

05 marzo, 2018

Scritto da: Seth Chandler

Stoccolma, la meravigliosa sede del Premio Nobel viene spesso definita la Venezia del Nord. Là, la bellissima luce naturale del Profoto A1, la luce da studio più piccola al mondo, combinata con le sue caratteristiche di portabilità e facilità d’uso, ha aiutato Shun fotografo giapponese specializzato in matrimoni, a sfruttare appieno tutte le affascinanti location che la città offre.

Con i suoi nove anni di esperienza nella fotografia di matrimoni, Shun ha formato più di 400 fotografi presso La-VIE Factory in Giappone e immortala i suoi soggetti on-location in tutto il mondo. Quel giorno, Shun stava realizzando un servizio di prova con due modelli per La-VIE Factory con l’obiettivo di promuovere la città di Stoccolma a clienti giapponesi come sito per la fotografia di matrimoni on-location. Con una dozzina di allestimenti disseminati per tutta la città e programmati per una sola giornata, Shun aveva bisogno di attrezzature che garantissero affidabilità e leggerezza. Quindi Profoto ha messo a sua disposizione qualche Profoto A1.

Gli scatti sono iniziati presso il Municipio di Stoccolma, famoso per essere il luogo in cui si tiene il banchetto per i Premi Nobel. Era mattina presto, ma il sole splendeva già, dando vita a ombre nette e scure sui soggetti. Per schiarire le ombre, Shun ha usato un Profoto A1 off-camera alla massima potenza sul lato posteriore destro della sposa che gli ha consentito di bilanciare le ombre con i punti luce e di dare enfasi allo scatto. Il fotografo ha montato un Air Remote TTL-C sull’hot shoe della sua fotocamera da usare come trigger.

La possibilità di allontanare la luce dalla fotocamera apre svariate possibilità creative ed è, al contrario di ciò che qualcuno potrebbe pensare, un’operazione semplicissima. “Mi piace molto unire il Profoto A1 all’Air Remote TTL, perché sono così facili da usare che non devo neanche leggere i manuali,” dice. “Tutto quello che devo fare per attivare l’A1 off-camera è scegliere un canale e prepararmi a scattare.”

Questa immagine immortala lo sposo mentre è appoggiato a una colonna nel corridoio. Per lo scatto, Shun ha posizionato un Profoto A1 off-camera sul lato destro come luce principale e lo ha usato per sollevare l’ombra.

Massima attenzione alla creatività

Per lo scatto successivo, Shun ha voluto fissare l’immagine della coppia intenta a camminare nel cortile dell’edificio con una bellissima parete di mattoni sullo sfondo, usando un Profoto A1 off-camera con un Dome Diffuser sul lato posteriore destro.

“Non avevo mai usato il TTL prima, ma questa volta ho voluto provarlo e l’ho trovato davvero affidabile,” ha detto Shun. “Dal momento che il TTL gestisce la luce in maniera automatica, ho potuto concentrarmi sulla composizione, definendo la direzione della luce e comunicando con la coppia con la massima semplicità mentre il TTL offriva automaticamente l’esposizione precisa.”

Gradazione morbida e naturale

Per realizzare un primo piano della sposa con la parete in mattoni sullo sfondo, Shun ha usato un A1 con il suo Dome Diffuser sul lato posteriore sinistro della sposa come luce corta. Un altro A1 era posizionato sul terreno per separarla dallo sfondo. Un riflettore pieghevole ha permesso di sollevare l’ombra sulla sua schiena.

“Questa immagine mostra tutta la qualità della luce creata dal Profoto A1. I punti luce sono bellissimi,” ha detto. “La gradazione dal punto luce all’ombra è morbida e naturale. La qualità della luce è semplicemente sorprendente.”

Al termine di questa sessione, il team si è spostato nel centro storico di Stoccolma. Per il primo scatto, Shun ha posizionato un A1 sulla strada lastricata come controluce e un secondo A1 on-camera per fornire riempimento.

“Il Profoto A1 crea una controluce bellissima, definendo in maniera naturale la sagoma del soggetto,” ha detto. “Sono sicuro che la luce di alta qualità fornita dall’A1 può aiutare la maggior parte dei fotografi di matrimoni a passare al livello successivo.”

A pochi passi di distanza, Shun ha usato il sole come fonte di luce principale, con un Profoto A1 off-camera come riempimento e un altro A1 on-camera come trigger. Qui, Shun ha realizzato che la facilità d’uso dello strumento gli offriva un enorme vantaggio. “Puoi regolare la potenza con rapidità usando la ghiera presente sull’A1,” ha dichiarato. “Inoltre, apprezzo la possibilità di utilizzarlo come un semplice trigger.”

Per la sequenza di immagini finale, il team si è spostato su una collina chiamata Skinnarviksberget, da cui si gode di una vista a 180° su Stoccolma. Mentre il sole stava scendendo all’orizzonte, Shun si è reso conto che non c’era tempo da perdere. La possibilità di allestire tutto velocemente ha rappresentato un grande vantaggio. “Grazie alla velocità ho potuto godermi lo scatto,” ha detto.

In questa immagine, Shun ha approfittato della presenza di una pozzanghera per usarla come uno specchio. Il Municipio, il luogo in cui era iniziata la giornata, è visibile sullo sfondo. “Per creare una luce corta sul soggetto, mi capita spesso di posizionare un flash a un’angolazione di 110°,” ha sottolineato.

Per una delle ultime immagini, il sole al tramonto riusciva appena ad illuminare le nuvole. Shun ha usato due 2 A1 off-camera e un A1 on-camera per fornire riempimento. “Ho potuto regolare la potenza di ognuna di queste luci dividendole in gruppi diversi: A, B e C nel menu, risparmiando una grande quantità di tempo e lavoro.”

“La qualità della luce mi ha davvero sorpreso”

Shun ha detto che non avrebbe mai usato uno speedlight on-camera perché gli speedlight creano un aspetto innaturale. “Ma ho scoperto che potevo usare un A1 on-camera per il riempimento. La qualità della luce mi ha davvero sorpreso. L’A1 on-camera può addirittura prendere il posto di un riflettore pieghevole quando non ho un assistente a disposizione, offrendomi un grandissimo aiuto.”

Shun ha scoperto anche che la luce pilota è estremamente utile sia per la messa a fuoco che per il controllo della luce. “Quando ho usato gli speedlight al buio, qualche volta ho dovuto usare la luce del mio iPhone per mettere a fuoco,” ha detto. “Ma l’A1 è dotato di una luce pilota a LED che si rivela di grande aiuto in condizioni di luce scarsa.”

Nel complesso, Shun ha affermato che i vantaggi principali offerti dall’A1 sono la bellissima luce naturale e la facilità d’utilizzo. “Non capivo completamente la differenza finché non ho provato l’A1 di persona,” ha detto. “L’A1 mi ha offerto quella bellissima luce che adoro e la possibilità di concentrarmi maggiormente sulla composizione, sulla lettura della luce e sulla comunicazione con la coppia, senza il disturbo rappresentato dall’allestimento dei flash. È un partner perfetto per me; un partner che mi consente di scattare immagini più belle in modo più rapido e facile.”

“Chiunque sia interessato al prodotto dovrebbe provarlo per sentire la differenza. L’A1 sarà di grande aiuto ai fotografi di matrimoni che realizzano scatti on-location. So che l’A1 mi aiuterà a scattare immagini che renderanno più felici i miei clienti, indipendentemente da dove si trovano nel mondo.”

Team creativo

Fotografo: SHUN
http://labo-la.com/photographer/shun/

Fotografo BTS: Christoffer Dalkarls
www.dalkarls.se

Modelli: Aiko Yamada e Constantine Ioannidis

Hair & Makeup artist: Miu

Informazioni su Shun

Con 9 anni di esperienza nella fotografia di matrimoni, Shun è uno dei fotografi di punta di La-VIE Factory, agenzia che offre servizi fotografici per matrimoni a più di 30.000 coppie di sposi ogni anno. Oltre ad aver formato più di 400 fotografi, lavora anche come fotografo realizzando scatti per matrimoni on-location in tutto il mondo.

Scritto da: Seth Chandler

Prodotti utilizzati nella storia

Dome Diffuser

Conferisce una luce più morbida e croccante all’A1

Air Remote TTL

Collega la luce AirTTL in modalità wireless con la tua fotocamera