David Bicho porta la sua passione per la luce e il light shaping a Profoto Academy

23 maggio, 2018

Scritto da: Steve Hanratty

Ci si può innamorare della luce? Sembra una domanda trabocchetto. Dopotutto, si è mai sentito di qualcuno che sentisse le farfalle nello stomaco per una forma di radiazione elettromagnetica? Eppure a qualcuno è successo e quel qualcuno è il docente della nostra ultima serie di corsi per Profoto Academy, David Bicho.

David è un fotografo di fama internazionale, autore dei ritratti di alcuni dei volti più famosi del mondo e di immagini per le campagne dei brand più conosciuti a livello globale, come Renault, IKEA, Electrolux, Sony Ericsson, Mastercard, McDonald's e SAS, per citare qualche esempio. Recentemente però le energie di David sono concentrate sull’insegnamento e la diffusione della conoscenza. La sua missione è diffondere la parola e la parola è luce.

Tutto è iniziato quando David aveva 5 o 6 anni. Rimase colpito dalle copertine dei romanzi tascabili esposti in bella mostra nell’edicola dove si recava con la mamma. Quello che più lo affascinava era il realismo delle illustrazioni, che ricreava con matite e colori, cercando di farle sembrare delle fotografie. Solo anni dopo comprese che l’espediente utilizzato dagli autori per rendere quelle immagini così reali era un sapiente utilizzo delle luci e delle ombre e così iniziò l’ossessione che ancora oggi lo accompagna.

Il disegno e la pittura tuttavia non portavano che frustrazione, fu solo quando mise per la prima volta le mani su una fotocamera che David si sentì finalmente soddisfatto. A sedici anni la sera e nei weekend lavorava per una casa di produzione cinematografica ed è qui che iniziò a lavorare con la luce.

Dopo una pausa forzata dovuta al servizio militare e un breve passaggio al graphic design, David tornò nuovamente a occuparsi di luce. Fece parte del team responsabile dell’illuminotecnica in un canale locale della TV di Stoccolma per la famosa soap opera svedese “Rederiet”, qui apprese come utilizzare la luce in modo creativo durante la realizzazione di film. In seguito, per un’altra casa di produzione, ricoprì il ruolo di direttore della fotografia ed ebbe modo di iniziare a realizzare scatti sul set.

Le potenzialità delle fotocamere mi hanno impressionato, quindi ho cercato di riportare tutto quello che avevo imparato sulla luce per i film nella fotografia di scena.

Presto David si rese conto di quanto poco sapesse su questa particolare tecnica fotografica, ma ormai ne era rapito. Alla fine degli anni ‘90 abbandonò tutto per diventare fotografo di scena

e come tutti gli altri che lo avevano preceduto in questa professione, iniziò utilizzando la luce naturale. Tuttavia, ben presto comprese come questa forma di illuminazione presentasse limiti e quanto fosse necessario un flash per controllare la luce in modo soddisfacente. Proprio in questo frangente David provò un senso di frustrazione comune a molti altri fotografi.

Scopri gli elementi fondamentali dell’illuminazione con David Bicho a Profoto Academy

Le mie fotografie non erano come quelle di Richard Avedon e questo fatto non faceva che irritarmi, quindi decisi che dovevo comprendere la fisica della luce. Mi serviva un conoscenza scientifica della luce per poterla controllare, per plasmarla in base alle mie necessità.

Sono pochi i fotografi che hanno scelto di immergersi così profondamente nello studio della scienza della luce, difatti David scoprì che non esistevano libri su questa materia (e per questo ne sta scrivendo uno). David ha sentito che doveva assumersi la responsabilità di sperimentare, ricercare e lasciarsi ossessionare dall’arte di modellare la luce nella fotografia di scena. Ora non ha solo un portfolio che parla da solo, ma ha anche trasmesso la sua conoscenza e insegnato presso numerose scuole di fotografia in tutto il Paese.

Ecco perché siamo così fieri che David abbia avviato una partnership con noi per creare una serie di corsi per Profoto Academy.

Ovviamente i miei insegnamenti si basano su esperienze pratiche, ad esempio: “come si crea un’ombra su una superficie curva?” oppure “come si crea un riflesso particolare?” Ma credo che sia interessante e utile andare un po’ in profondità; mi piace pensare alla fotografia come il punto in cui scienza e pratica si incontrano. Se sai cosa stai facendo e perché lo fai, capirai di avere a disposizione molte più possibilità per essere creativo.

L’entusiasmo di David è contagioso e si capisce perché il suo lavoro non si sia mai limitato a un particolare stile o genere. E’ appassionato di luce e delle sua applicazioni in qualsiasi ambito della fotografia.

“Credo che più che apprendere, sia stimolante sperimentare nuove modalità di applicazione: non si smette mai di imparare e scoprire cose nuove.”

Nel primo video viene illustrato come utilizzare la luce naturale in combinazione con il flash, nel secondo come illuminare un volto, mentre nel terzo si spiega come illuminare lo sfondo. Lo scopo dei tre video non è solo quello di insegnare, ma anche divertire e ispirare. Nonostante infatti riportino numerosi concetti essenziali, sono stati specificamente progettati per essere accessibili e semplici da comprendere, in modo che gli aspiranti fotografi possano mettere subito in pratica le nozioni apprese.

"Se i fotografi che seguono il corso riusciranno ad imparare abbastanza per divertirsi la metà di quanto faccio io lavorando con la luce, potrò ritenermi molto soddisfatto.”

Scritto da: Steve Hanratty